logo

Rubriche

La cosa più bella

Il gioco inizia da una suggestione letta per caso su una rubrica dell’Internazionale: qual è la cosa più bella che tu abbia mai fatto? Domanda impertinente e al tempo stesso lusinghiera, difficile non nascondersi dietro la vanità o la falsa modestia, o dietro altri atteggiamenti che fanno rima con io sempre o io mai, difficile mettersi in uno stato d’animo di neutralità non volendo semplicemente ammettere che ognuno
Read More

Una parola al mese: namastè

Namastè è il saluto indiano, e’ la parola che si pronuncia quando ci si incontra e con le mani giunte ci si inchina l’un l’altro. La parola deriva dalla radice sanscrita nam che vuol dire salutare ed anche offrire ma indica in particolare il piegarsi dei rami degli alberi carichi di frutti. L’albero offre i propri frutti per liberarsene e riprendere vigore altrimenti e’ possibile che il
Read More

Letture possibili

Quanti i percorsi fra due punti A e B? Infiniti. E quanti sono gli scrittori di un libro? Chi l’ha scritto e tutti quelli che l’hanno letto.Questa rubrica propone una lettura possibile dei libri suggeriti o se preferite un’altra scrittura, una ScritturaCome ognuno di loro è stato letto, come sono state attraversate le sue pagine e come diventa scrittura anche il vissuto del sentiero percorso.
Read More

Scrivi e scopri te stesso, Nicki Jackowska Mondadori 2006

La scrittura, fin dalle prime pagine, si presenta come una disciplina da praticare con metodo. Ai miei studenti non insegno un metodo, scrive l’autrice, ma la possibilità di un metodo adatto a loro. Non si può scrivere per un certo periodo di tempo in maniera  casuale senza sentirsi smarriti o alla deriva, né seguire uno schema rigidamente strutturato senza sacrificare una parte della propria individualità. […]
Read More

Una parola al mese: forse

Forse. Mi sono accorta che quando scrivo uso spesso questo avverbio, come per dire forse sì o forse no, non mi vorrei sbilanciare, si sa che nulla è vero e tutto è possibile, non so voi che ne pensate. Forse è così (!?), ma oggi questa parola mi sta stretta, il mettere in discussione sempre tutto e far del dubbio la mia aristocrazia ha un po’ il sapore di una predica ammuffita.
Read More